DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA TERRA E GEOAMBIENTALI
LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN CONSERVAZIONE E RESTAURO DEI BENI CULTURALI


PLS 2018

PLS-Loghi

Referente: Prof.ssa Annamaria FORNELLI

Il Programma:

16 Febbraio 2018 ore 15.30-17.30
Seminario. La musica dei cristalli. AURAL STRUCTURE modelli sonori di cristalli per la didattica e la musealizzazione 
Musica e cristalli. Mondi diversi uniti da una parola "magica": Simmetria. Le strutture cristalline diventano percepibili in forma musicale, parametrizzando i suoni in funzione delle proprietà dei singoli elementi costituenti i cristalli. Il risultato è sorprendente: cristalli di halite (NaCl), calcite (CaCO3), ghiaccio (H2O) ed altri ancora diventano suoni ordinati. Nel corso del seminario-concerto verranno proiettate delle animazioni di strutture atomiche dei cristalli in parallelo con l'esecuzione musicale. Una presentazione (30 minuti) descriverà brevemente le basi teoriche della 
modellizzazione sonora e le relative applicazioni, partendo dagli aspetti cristallografici per giungere a proposte per l'uso didattico e museale di questo nuovo approccio polisensoriale al mondo degli atomi e delle molecole. Un'orchestra di 12 elementi suonerà alcuni esempi musicali durante le presentazioni. Seguirà un concerto di composizioni originali ispirate ai cristalli a conclusione dell'evento, con il coinvolgimento attivo del pubblico mediante il sound painting. 
La proposta si basa su un approccio innovativo e potenzialmente efficace per la trasmissione di concetti che spaziano dalla struttura atomica della materia alle leggi della termodinamica, passando per le proprietà periodiche degli atomi. La musica attiva parallelamente diverse reti neurali e i nostri modelli sonori cercano di sfruttare questa risorsa in ambito didattico e museale, anche per ipovedenti. L'approccio risulta valido non solo per le Scienze della Terra, ma anche per le Scienze della Vita e dei Materiali e lo studio dello stato solido.

23 Febbraio 2018 ore 15.30-17.30 
Seminario. Rischio idrogeologico in Puglia 
Il seminario prevede una parte teorica riguardante l’illustrazione dei rischi geologici a cui il territorio italiano è esposto. Saranno illustrate le criticità del territorio pugliese e il ruolo del geologo per prevenire i danni ambientali e salvaguardare il territorio.

13 Marzo 2018 ore 9-13

Escursione. Passeggiata tra i monumenti del centro storico di Bari: aspetti storico-artistici e tecnici dei materiali lapidei reimpiegati negli edifici di culto baresi. 
La visita presso i principali edifici sacri di Bari ha come scopo quello di far conoscere il fenomeno dell’estrazione, dell’uso e del reimpiego dei materiali lapidei naturali. Durante il tour, saranno illustrate sia le caratteristiche geologiche e tecniche dei materiali, sia gli aspetti ideologici che ne motivano l’utilizzo nei contesti architettonici medievali della città. 
Infatti, una consuetudine propria dell'architettura romanica è quella del riutilizzo di spoglie di edifici più antichi, sia per motivi estetici e pratici (disponibilità della materia prima), sia per il richiamo al mondo antico, che conferiva così prestigio al nuovo edificio. Tra i riutilizzi più consistenti di marmi antichi a Bari, si annoverano quelli della Basilica di San Nicola, della Cattedrale di San Sabino e delle chiese di San Gregorio e Santa Maria del Buonconsiglio.

PLS2018 1

19 Aprile 2018 ore 7.00-20.00 
Escursione. Problemi di arretramento costiero: variazioni del livello del mare e cause antropiche? 
L’escursione ha lo scopo di illustrare l’evoluzione di un ambiente di spiaggia soggetto a fenomeni erosivi e al conseguente arretramento della linea di costa, e di riuscire a ricavare dall’osservazione di alcuni caratteri fisici le cause principali che hanno determinato tale situazione. L’escursione prevede pertanto una prima sosta lungo il litorale metapontino, dove si possono ben osservare e descrivere tutti gli elementi che caratterizzano un ambiente di spiaggia, e dove si possono contestualmente rilevare una serie di fenomeni erosivi e di ingressione marina attualmente in atto. Durante questa prima sosta, attraverso l’osservazione anche dell’ambiente circostante è possibile individuare alcuni dei motivi (naturali e/o antropici) che hanno innescato l’arretramento della linea di costa con la conseguente riduzione e/o scomparsa di alcuni elementi fondamentali per la sopravvivenza di un ambiente costiero. 
L’escursione prosegue in una zona leggermente più interna, nell’area archeologica di Metaponto, dove si rinvengono le Tavole Palatine, il Tempio di Apollo Licio e altri resti della Magna Grecia, che vanno dal VI al IV sec A.C. La zona archeologica è stata soggetta ad una serie di alluvioni che si sono verificate negli ultimi 60 anni. 

PLS2018 2

27 Aprile 2018 ore 7.00-20.00 
Escursione. Mt Vulture, laghi di Monticchio e acque sorgive 
Il percorso lungo le pendici del Mt. Vulture e intorno ai Laghi di origine vulcanica di Monticchio, consentirà di illustrare la storia eruttiva di questo antico vulcano. Il complesso vulcanico del Monte Vulture raggiunge quota 1327 m sul livello del mare ed è un edificio composito L’attività eruttiva si è esplicata in un periodo compreso tra 740.000 anni e 590.000 anni, l’area di dispersione dei prodotti è stata limitata e le caratteristiche geochimiche sono state abbastanza uniformi. Durante l’escursione sarà illustrata l’influenza delle rocce piroclastiche sulla composizione delle acque sorgive ed eventualmente sarà visitato uno stabilimento di acque minerali.

PLS2018 3

Attività di alternanza scuola lavoro nell’ambito di PLS

1) Laboratorio preparazione sezioni sottili di roccia per studio petrografico. Gli studenti avranno la possibilità di osservare il lavoro che si svolge in tali laboratori e potranno partecipare ad alcune delle attività.

2) Attività di laboratorio presso l’osservatorio sismologico. Come si osserva e si studia un terremoto.

Attività formazione insegnanti

1) 16 Gennaio 2018 ore 15-18 
La cartografia digitale sta aprendo nuove prospettive sia per la gestione del territorio che per la condivisione delle informazioni: strumenti come Google map o Google Earth, ma anche i siti delle Amministrazioni locali e nazionali, si basano sui Sistemi Informativi Territoriali che consentono di gestire e manipolare le informazioni presenti in un'area. Conoscere le modalità con cui cercare e entrare nelle risorse del Web e riuscire ad analizzare e archiviare i dati cartografici digitali in un GIS (Geographic Information System) è possibile anche per i non addetti ai lavori. Nel corso verranno illustrate le procedure con cui accedere ai dati presenti on line, come gestirli, analizzarli e crearne di nuovi in un GIS utilizzando un software open source.
2) 19 Gennaio 2018 ore 15-18

Utilizzo sito INGV per localizzazione terremoti.
3) 22 Gennaio 2018 ore 15-18

Riconoscimento campioni macroscopici di rocce lapidee e sciolte anche con l’ausilio di stereomicroscopio. Saranno osservati e descritti minerali e fossili. 20 insegnanti per max due turni.

I Partecipanti:

IMGP1275 

Alle attività del Piano Nazionale Lauree Scientifiche 2018 - Geologia hanno partecipato 195 alunni degli istituti superiori presenti nella provincia di Bari e 18 docenti di Scienze. 

Gli istituti che hanno aderito sono:

  • Liceo Scientifico "Federico II" di Altamura (BA)
  • Liceo Scientifico Statale "Arcangelo Scacchi" di Bari
  • I.I.S.S. "Panetti - Pitagora" di Bari
  • I.I.S.S. "Da Vinci - Einstein" di Molfetta (BA)
  • I.I.S.S. Polo Liceale "Galileo Galilei" di Monopoli (BA)
  • Licei "Cartesio" di Triggiano (BA)

IMGP1260